produzione video

Produrre video professionali oggi è piu’ facile_ secondo tempo

20 luglio 2016 videoproduzione

Di come le Attrezzature si evolvono in Idee

Nicco

Nicco

Conosce tutti i modi (più uno) per usare i video nella comunicazione

Share on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Abbiamo già parlato di come oggi attrezzature meno costose e tutorial free abbiano reso il processo di produzione video più democratico.

Il mondo delle Reflex, delle Mirrorles 4k, delle GoPro e dei Droni che puoi comprare a Mediaword, si è aperto ad una fascia molto più larga di popolazione che ha iniziato a progettare, immaginare e sperimentare nuove soluzioni.
Le attrezzature sono state rivoltate come un calzino, smontate, recensite sui forum, testate e spiegate nei minimi particolari, fino a quando il loro utilizzo si è evoluto in qualcosa di diverso ed è diventato IDEA.

STRADE INESPLORATE PER LA PRODUZIONE VIDEO

All’inizio del 2016 Nicolas Vuignier, un giovane sciatore svizzero, riguardando per la 10000esima volta Matrix si interroga sulla possibilità di ricreare il magico effetto bullet time senza costruire uno studio di riprese in green screen e senza acquistare una quarantina di reflex.

via GIPHY

Ancora lui non lo sa, ma la soluzione tecnica riposa buona buona sul suo comodino.
Nicolas inizia a sperimentare con una GoPro, costruisce una pinna di cartone legata in tre punti e prova a farla volteggiare intorno al suo corpo mantenendo l’inquadratura della camera sempre rivolta verso il soggetto. Costruisce 10 diverse versioni della pinna prima di raggiungere il settaggio ottimale, poi si scontra contro il problema dello slomo: ha bisogno di una camera molto leggera che possa riprendere in Hd ad alti Frame Rate. La GoPro non gli basta più ed ecco che allora ha l’epifania, si gira verso il suo comodino e finalmente vede la soluzione del problema, il suo Iphone 6…

E poi vola tutto!

Mentre noi ci gingilliamo il video ha raggiunto i 4ml di visualizzazioni e il buon Vuignier ha iniziato a commercializzare la sua IDEA fornendo gratuitamente ai più smanettoni il progetto in CAD e vendendo direttamente la pinna a tutti quelli che non hanno a portata una stampante 3d.
L’effetto visivo del suo Centriphone è spettacolare e per ora del tutto inutilizzato a livello viral per altre campagne di comunicazione (qualcuno ci ha provato ma per ora non ha i numeri).

GOPRO: DALLO SPORT AI VIDEOCLIP PASSANDO PER UN PELLICANO

Nel 2012 esce la GoPro Hero3, con questo video da 42ml di visualizzazione e il mondo dei VideoMaker si ferma.
Dopo averla preordinata online dobbiamo tutti affrontare i lunghi mesi che ci separano dalla consegna e molti di noi impiegano questo tempo per scovare i luoghi più reconditi dove piazzarla. Gli sci, il surf, le bici, le moto, le auto sportive e l’everywhere del mondo sport è presto esaurito, si apre subito dopo il mondo degli animali e nascono mix molto eleganti.

O molto commoventi, come in questo video in cui osserviamo la rinascita di un Pellicano che deve reimparare a volare dopo essere stato abbandonato dalla sua famiglia

Qualcuno però più di altri comprende la versatilità di una macchina che può registrare in 4k (un brutto 4k ma pur sempre un 4k) e che pesa 74grammi. Quel qualcuno è Ilya Naishuller, il regista di HARDCORE, l’ultraadrenalinico lungometraggio in POV uscito quest’anno nei cinema di tutto il mondo.
Il film è girato con le GoPro e la sua ideazione deriva da un videoclip superpulp del 2013, sempre a firma Naishuller, che per primo sperimentava queste macchine in un ambiente diverso da quello sportivo.

L’EVOLUZIONE DEI DRONI DA SERVI A PROTAGONISTI

via GIPHY

I Droni ormai sono dappertutto, per tutte le taglie e per tutte le tasche. Dan Belzarian ha addirittura organizzato una giornata di tiro al piattello sostituendo i droni ai piattelli.
Nessuno più racconta un evento aziendale o un wedding senza una bella ripresa dell’alto della location in allontanamento.
Bene, fino a qui tutto normale.
Alla Intel però hanno pensato di fare un passettino in più e trasformare i droni in protagonisti di un video corporate. Quindi: 100 Droni contemporaneamente in volo, luci, musica, emozioni. Una prova di efficenza tecnologica che comunica i valori del Brand e un utilizzo nuovo e spettacolare di un attrezzatura che sta diventando comune ai più.

Ancora una volta un’attrezzatura che si trasforma in idea
QUINDI
c’è posto per tutti, adesso non vi resta che fare un video con un cinghiale che vola sopra un drone e il gioco è fatto!

Share on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone